QUO USQUE TANDEM?

QUO USQUE TANDEM abutere, Catilina, patientia nostra?
Fino a quando, dunque, Catilina, abuserai della nostra pazienza?
Queste parole furono pronunciate da Marco Tullio Cicerone e furono la scintilla che provocò l’inizio della sconfitta di Catilina e della sua congiura per rovesciare la repubblica.

Mi verrebbe da rivolgerle al comico prestato alla politica che ha la gravissima responsabilità di aver scatenato gli istinti peggiori degli italiani, insieme al suo socio in affari, il fu Gianroberto Casaleggio, al quale è succeduto per via dinastica Casaleggio junior.

Se il Ragionier Giuseppe Piero Grillo fosse capace di ascoltare la sua coscienza (ammesso che ne abbia una) capirebbe che il gioco che sta giocando è un gioco sporco e pericoloso, capirebbe che ancora una volta sta percorrendo una strada ghiacciata trascinando gli italiani per una china pericolosa.
Peccato che Bersani, che stimavo, abbia dimenticato le parole che pronunciò in seguito al famoso incontro in diretta streaming con Crimi e Lombardi, i due emissari della Ditta, quando fu umiliato dai due burattini “Con la democrazia non si scherza, Grillo!”.

Ora anche lui, per sola sete di vendetta, si rimangia queste parole, appoggiando coi fatti uno dei personaggi più squallidi del panorama politico italiano, purtroppo a capo del secondo partito più votato e il cui solo obbiettivo è distruggere, minare quelli che sono i cardini di uno Stato democratico, tirare fuori i più bassi istinti delle persone pronte a buttar giù la casa per una crepa nel muro.
E per fare questo, il pluripregiudicato, si sta servendo del referendum sulla Riforma Costituzionale che non contiene niente di terribile, ma solo uno snellimento dell’iter di approvazione delle leggi e un notevole risparmio sui costi della politica.
Ci aveva già provato col referendum sulle trivelle e il colpo non gli riuscì perchè non si raggiunse il quorum.
Ora ci riprova, divulgando falsità attraverso i suoi web squadristi sparsi per la rete, col solito linguaggio violento, definendo chi vota SI ‘killer dei nostri figli’ e questa volta è molto probabile che ce la farà ad ottenere lo sfascio della società civile italiana ed a creare il caos econonomico.

Peccato che non tutti abbiamo un Ecofeudo in Costa Rica nel quale rifugiarci.
Non avrà vita facile, comunque, il taccagno che per narcisismo e sete di facili guadagni con i click, ha riempito la testa di troppi italiani di illusioni e facili soluzioni a problemi difficili. E saremo lì ad aspettarlo, lui ed i suoi adepti, con lo stesso indice accusatorio di Cicerone “QUO USQUE TANDEM ABUTERE, GRILLO?” quando i nodi verranno al pettine e mostrerà il suo vero volto da ciarlatano venditore di olio di serpente.
“E’ necessario scegliere dopo aver giudicato e non giudicare dopo aver scelto”
– Marco Tullio Cicerone –