L’Affaire Tavolazzi

Salve, sono l’esimio Dott. Capronis, esperto in lane, greggi, ed erbe da ruminare.

Nel tempo libero, mentre rumino le mie erbe preferite, mi occupo del mondo degli umani. Come saprete molti esponenti della razza caprina cercano di abbandonare i loro ovili, credendosi umani. E’ mia opinione che, per convincerli a tornare alla realtà e trottare nuovamente verso il loro ovile, sia necessario mettere loro di fronte alla realtà delle cose.

E’ per questo che oggi vi racconterò una storia, che riguarda delle turpi vicende umane, e di come un caprone sia stato bruscamente risvegliato dal suo sonno.

La storia inizia quando l’umano Grillo (faccio notare che è un umano che si chiama Grillo, non un grillo che si chiama Umano, per i caproni più cocciuti) riceve una conversazione anonima tra quelli che gli umani chiamano “consiglieri comunali”.
Questa conversazione viene svolta su un forum privato. Evidentemente questi consiglieri si sono organizzati in modo da avere un proprio forum dove discutere in forma privata.
Come conferma l’umano Grillo, uno dei consiglieri gli invia la conversazione completa (un caprone direbbe che ha fatto la spia, ma tant’è).
Lui ne riporta parte su questo post: http://www.beppegrillo.it/2012/03/_primo_consigli/index.html

E’ interessante notare che questi consiglieri “vogliono la testa di Casaleggio” (un altro umano) e criticano pesantemente l’umano Grillo riguardo la mancanza d’organizzazione.
Molto interessante è che, alla fine del post, dice che sta per esserci un incontro a Rimini, un famoso ovile umano. Critica questo incontro dicendo che “è degno della peggiore partitocrazia”.
Allega anche il programma di questo incontro: http://www.beppegrillo.it/immagini/programma-con-orari.pdf

Chiunque può controllare che questi “terribili temi” sono in molti casi le proposte del Forum a 5 Stelle. In più ci sono discussioni sulla piattaforma internet da utilizzare, sul portale, sulla democrazia diretta, su come fare partecipare tutti.
Ci sono però anche alcune discussioni su temi organizzativi: come scegliere i candidati, come formarli… e discussioni riguardo l’utilizzo del simbolo.
Qualcuno potrebbe dire che sono tutti temi che devono essere affrontati, in vista delle elezioni politiche. Del resto sono tutti temi che nel movimento si chiede che vengano discussi, e da tempo.

All’indomani dell’incontro di Rimini, ecco questo post dell’umano Grillo: http://www.beppegrillo.it/2012/03/valentino_tavolazzi/index.html
in cui si dice che il caprone Tavolazzi è fuori per “aver violato il non-Statuto”. Non viene specificato però in cosa l’abbia violato.
In realtà non l’ha violato, perchè leggendo il Non-Statuto http://www.beppegrillo.it/iniziative/movimentocinquestelle/Regolamento-Movimento-5-Stelle.pdf non si trova nulla che nelle assemblee confligga con le regole condivise del movimento.
Non c’è nemmeno nessuna regola che proibisca l’indizione di assemblee, nè una regola che riservi a Grillo il diritto di decidere se un’assemblea è da fare o no.

Insomma Tavolazzi è stato espulso dal movimento per motivi che non hanno a che vedere il Non-Statuto, benchè Grillo affermi così. Tavolazzi è reo di avere violato il “pensiero” del movimento. Il “pensiero” però non costituisce regolamento vincolante, nè è scritto da nessuna parte.
Allora quale pensiero è stato violato? Evidentemente l’unico pensiero in questione è quello di Grillo, che unilateralmente ha espulso, o meglio “inibito” Tavolazzi. Forse c’entra il caprone Tavolazzi con quei consiglieri che criticavano l’umano Grillo? Del resto, leggendo attentamente, si legge chiaramente che Grillo sa chi siano questi caproni. Solo “riporta in forma anonima” la discussione, omettendo nomi evidentemente a lui noti. Infatti il giorno dopo posta http://www.beppegrillo.it/2012/03/consiglieri_ano/index.html in cui dice che “nessuno dei consiglieri si è fatto vivo”. Tranne uno, cioè quello che gli ha mandato la conversazione.

Il Movimento 5 Stelle non è per niente un gregge compatto nei confronti di tutto ciò: http://www.progettoperferrara.org/lincontro-di-rimini-e-lespulsione-di-tavolazzi-2-0316.html  questo è un’esempio, ma se ne possono trovare molti con una veloce ricerca su Google.

Di tutto questo però non si è più riparlato. Nè si è mai chiarito il motivo dell’espulsione di Tavolazzi. Forse un normale caprone non si farà particolari domande riguardo tutto ciò, e forse è per questo che non se ne parla più.

Per ora ho finito di ruminare le mie erbe, pertanto vi saluto. Alla prossima storiella sugli umani.

Una replica a “L’Affaire Tavolazzi”

  1. GabrieleCosta ha detto:

    Giusto per aggiunger carne al fuoco ma le campane sono tante e questa per me è quella che meglio suona, ;-)!!!
    http://ilpaccoquotidiano.wordpress.com/2012/03/23/grillo-tavolazzi-e-il-m5s-di-renato-imrota/